lunedì 13 ottobre 2014

MTC #42: Dischi di Lasagne Integrali con Crema di Finferli e Curcuma

Ciao cookers!

Finalmente è arrivato il momento di affrontare la sfida mensile all'MTChallenge. Questa volta è la magnifica Sabrina che ci propone la ricetta, e che ricetta: le lasagne al forno. Naturalmente la sfoglia era da stendere a mano, e che fatica. 


L'importante è non perdersi d'animo, non scoraggiarsi, e prendere ogni sfida, come anche nella vita quotidiana, come spunto per migliorarsi. 
Se non avessi avuto questo spirito, non sarei di certo riuscita nel mio tentativo, seppur mediocre, di realizzare questo fantastico piatto della tradizione. Mi sono però permessa di reinterpretarlo a mio modo, quindi chiedo venia a Sabrina e a tutti gli amici emiliani se leggendo la mia ricetta rimarranno sdegnati. 

Questo è un classico...MAPPAZZONE!
Prima di elencarvi gli ingredienti e spiegarvi il procedimento, vorrei raccontarvi com'è nata questa ricetta.
Esattamente una settimana fa, quando il sonno stava avendo la meglio sul dormiveglia, mi si è figurato davanti gli occhi questo piatto. Meglio: come sarebbe dovuto essere questo piatto. Il mio sonno è stato quindi accompagnato da un retrogusto dolce e saporito, che ha portato a dimenticarmi tutti gli ingredienti la mattina dopo. Ho passato i giorni successivi a farmi tornare in mente tutte le componenti di quella soave visione, e fortunatamente ci sono riuscita.

Mi sono attenuta il più possibile alle indicazioni di Sabrina e al regolamento della sfida: la pasta è rigorosamente all'uovo, ed è presente un legante che amalgami tutti i componenti. Ciò che ho voluto variare è la scelta della farina: non mi sono mai cimentata in preparazioni che prevedessero un uso diverso dalla farina bianca, ma questa volta ho voluto provare per sperimentare sapori diversi; ho scelto quindi una farina integrale di grano tenero miscelata a una farina integrale di farro. Anche la scelta dei funghi non è stata casuale: i finferli hanno un particolare sapore boschivo e una consistenza spugnosa, che ben si prestava a essere l'unico ingrediente della mia ricetta, senza contare che il loro colore naturale rafforza la resa della curcuma.


Questa lasagna è quindi l'emblema dell'esperimento, dato che ho provato ad accostare sapori mai provati prima.

INGREDIENTI (dosi per 4 persone)
  • 500g di funghi Finferli (già puliti)
  • 100g di farina integrale di farro
  • 100g di farina integrale di grano tenero
  • 2 uova
  • 500ml di panna di soia
  • 1 cucchiaino colmo di curcuma
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale qb
PROCEDIMENTO - PASTA
Con le due farine ho creato una montagnola bucata in punta, in cui ho rotto le uova. Ho iniziato a impastare, impastare, impastare, e impastare, per almeno una ventina di minuti. Ho creato una palla di impasto omogeneo che ho lasciato riposare per 30 minuti, durante i quali ho pulito e tagliato i funghi.



Ho diviso la mia pallina in due, ho impugnato il mattarello e mi sono messa con olio di gomito a stendere la pasta. Naturalmente non è obbligatorio dividere l'impasto, io l'ho fatto perché non sono allenata e non riuscivo a stenderla bene tutta intera.
Una volta raggiunto lo spessore di quasi 0,3 cm, ho iniziato a formare i miei dischetti con un bicchiere. 



Ho realizzato 24 dischetti, per poi comporre otto torrette con due strati interni; con la pasta avanzata e ristesa ho fatto dei maltagliati (buonissimi con il sugo di pomodoro fresco).
Ho messo l'acqua a bollire, e ho cotto i dischetti a due a due finchè non risalivano in superficie. Li ho poi lasciati scolare, dopo averli raffreddati con un getto di acqua fredda, mentre ultimavo la preparazione dei funghi.

PROCEDIMENTO - FUNGHI
Dopo aver lavato bene i funghi e privati delle parte inferiore del gambo, li ho tagliati a pezzettoni. In una padella antiaderente ho fatto scaldare l'olio. Ho fatto saltare i funghi per qualche minuto, fin quando non hanno iniziato a perdere la loro acqua; ho alzato la fiamma finchè non è tutta evaporata, in modo che si privassero del gusto troppo amaro e rimanesse il gusto caratteristico. Evaporata l'acqua ho salato i funghi, aggiunto la panna, e la curcuma. Ho girato bene per qualche minuto in modo tale che la curcuma si cuocesse e si amalgamasse in tutta la padella, rilasciando il suo colore in modo omogeneo.

PROCEDIMENTO - LASAGNA
Ho versato un po' di sughetto dei funghi sul fondo della pirofila. Ho adagiato il primo strato di dischetti per poi ricoprirli della crema di funghi senza esagerare (circa un cucchiaio colmo). Ho ripetuto il procedimento fino all'esaurimento dei dischetti, per poi completare rovesciando la cremo di funghi avanzata su tutte le lasagne.
Ho infornato per 25 minuti in forno già caldo a 180°C.



Per chi segue la dieta: queste dosi di ingredienti valgono 20 punti. Quindi se utilizzate completamente queste dosi, potrete realizzare 4 porzioni da 5 punti ciascuna. Se invece volete utilizzare i due composti in modo parziale, o separato, sappiate che la pasta vale 14 punti, mentre la crema di funghi 6 punti, sempre riferito alle dosi che vi ho suggerito. Vi ricordo che per sapere i punti della porzione, basta pesare ciò che mangiate e impostare la proporzione con i punti e le quantità già noti.

Spero di non aver commesso nessuna gaffe, e che la ricetta piaccia anche ai più scettici.
Buon MTC a tutti!  

:*



Voglio dedicare la mia ricetta a tutti gli amici genovesi che stanno affrontando questo momento difficile: coraggio!

26 commenti:

  1. Che golosità, io adoro i funghi e secondo me la farina integrale è la morte loro...
    un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Greta, almeno una cosa l'ho azzeccata allora!
      :*

      Elimina
  2. Quest'anno non ci saranno certo problemi a trovare i funghi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, cara Mila! E ce ne saranno anche di diverse qualità. Un bacione :*

      Elimina
  3. Ancora nessun porcino nel giardino dei mie, ma abbiamo raccolto delle mazze di tamburo..e se fossi su da mamma e papà...ne approfitterei alla grande a fare una lasagna fungosa ... carinissima la presentazione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Flavia.
      I funghi sono davvero squisiti e si abbinano quasi in ogni piatto.
      Spero che tu possa farti presto una scorpacciata!
      :*

      Elimina
  4. Mi piace tanto la tua ricetta! Mi è venuto da ridere leggendo del fatto che te la sei praticamente sognata perché lo faccio sempre anch'io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! Penso che fosse il fatto di dover dover stendere la pasta a mano con il mattarello che mi ha talmente impressionata da aver gli incubi la notte!
      Scherzo naturalmente, e son contenta che questa ricetta ti sia piaciuta.
      :*

      Elimina
  5. Ciao tesoro, sono tornata e non potevo non passare a salutarti!
    Questa ricetta è stupenda, in bocca al lupo!
    Complimenti e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wellcome back cara Consuelo! Passate bene le vacanze?
      La tua presenza è sempre graditissima qui, e finalmente posso tornare a leggere le tue ricette.
      A presto!
      :*

      Elimina
  6. Direi che te la sei cavata alla grande! Mi piace tutto della tua lasagna: la sfoglia rustica con la farina di farro, il gusto di bosco dei finferli e la sferzata di colore della curcuma. Davvero un ottimo piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia!
      Speravo proprio riuscisse bene, dato che è la mia prima vera lasagna fatta in casa, e con le mie mani.
      :*

      Elimina
  7. io aggiungerei un punto in più per la tua bravura!
    e la tua lasagna è davvero ottima. il farro integrale e finferli, un'accoppiata vincente!
    bravissima!
    grazie.
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, cara Sabrina.
      Speravo di fare un buon piatto, e son contenta di ricevere i tuoi complimenti!
      :*

      Elimina
  8. Ciao Chiara. Altro che mappazzone!! Questo piatto è proprio ricco e saporito. Funghi e farina di farro sono proprio una bella accoppiata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, cara Manuela!
      Devo dire che anche a me ha sorpreso molto questa accoppiata, che non avevo mai provato!
      :*

      Elimina
  9. Adoro le ricette con la curcuma e complimenti per la scelta dei dischetti per la sfoglia! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Cristina!
      Benvenuta sil blog!
      A presto.
      :*

      Elimina
  10. Chiara! Queste lasagne devono essere davvero speciali!! Sei stata bravissima...e tu sei speciale!!! Ti abbraccio forte forte!!! Alessia

    RispondiElimina
  11. Sdegnarsi, e perché mai? a parte l'approccio sacrosanto alla sfida (siamo qui solo per aiutarci tutti a migliorare e ad imparare gli uni dagli altri), questa lasagna è estremamente convincente, anche per chi ha un approccio più tradizionale ala cucina. La farina di farro è grezza e ben si sposa con il sapore rustico del finferlo, fungo con una storia di tutto rispetto, che in certi Paesi è addirittura superiore ai porcini. La curcuma "distrae" dalla panna, lasciandole solo il bello: insomma, a me sembra davvero una gran bella interpretazione, in un saggio equilibrio fra la creatività e la tradizione che è poi il tipo di cucina che personalmente prediligo e nel quale mi trovo più a mio agio. Ti confermi uno dei migliori acquisti dell'anno e non sai che piacere, passare di qui! bravissima! e grazie per la dedica: ci serve tutto l'affetto di questo mondo, per trovare la forza di ripartire, stavolta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale, le tue parole mi riempiono di gioia come sempre. Sono contenta di imparare sempre e sempre di più e mi fa piacere che i miei sforzi vengano notati.
      Fatevi coraggio! Purtroppo non è un momento facile, e spero vi riprendiate al più presto, e che si faccia qualcosa di concreto sia per aiutarvi sia perché non si ripetano più questi "incodenti".
      Un caldo abbraccio!

      Elimina
  12. I finferli con la lasagna di farro devono essere qualcosa di squisito, saporito e leggero nello stesso tempo, gnam che fame. Baci

    RispondiElimina
  13. Adoro la curcuma e adoro i funghi, quindi non posso fare altro che segnare la ricetta!!

    RispondiElimina