martedì 18 novembre 2014

American Muffin per la seconda proposta dell'MTC 43

Ciao cookers!

Oggi sono qui a proporvi la mia seconda ricetta per l'mtchallenge di novembre. Anche in questo caso ho seguito i consigli dello splendido post di Francy, ma questa volta mi sono ispirata a un libro: "Da New York a Notting Hill per innamorarsi ancora" di Ali McNamara.







Questo libro in realtà è il secondo capitolo di una storia d'amore. Vi consiglio di leggerlo se avete bisogno di staccare con la vita quotidiana: non è una lettura impegnativa, ma è molto avvincente e ricco di colpi di scena, in più è scritto in maniera molto scorrevole, e ci sono tanti riferimenti cinematografici simpatici.

L'autrice alla fine del libro improvvisa una mini guida di New York, riportando i posti che vale la pena visitare e scoprire, e fra questi fa un elenco di ristoranti, bar, e tavole calde dove andare a gustare i cibi tipici newyorkesi.

Leggendo la voce miglior hamburger,  mi è tornato alla mente il mio soggiorno nella Grande Mela e ho notato che ero stata in tutti i posti suggeriti, ai quali aggiungerei anche Hooters e Lobster Place.
Mi è venuta nostalgia di questa città fantastica, che và vissuta più che visitata, e ho pensato all'ingrediente per me più rappresentativo dell'america e degli hamburgers: il cheddar.

Così sono nati i miei muffin salati...




INGREDIENTI (dosi per 6 muffins)

  • 150g di farina 00
  • 100g di cheddar
  • 80g di bacon
  • 4g di lievito
  • 50ml di latte
  • 50ml di olio evo
  • un uovo
  • un pizzico di bicarbonato di sodio
  • un cucchiaino di paprika dolce
  • un cucchiaino di curcuma
  • sale qb
PROCEDIMENTO
La prima cosa che ho fatto è stato accendere il forno per preriscaldarlo a 190°C.
Ho inziato tagliando il cheddar e il bacon a dadini, poi ho preparato l'impasto setacciando farina e lievito e spezie, ai quali ho aggiunto gli ingredienti liquidi, l'uovo, il bacon e il cheddar, e il sale (pochissimo per me).
Ho messo l'impasto nei pirottini e poi nella taglia per muffin; ho infornato a 180°C per 20 minuti. 







Ogni muffin vale 7 punti.


Questa, come quella dolce, sono preparazioni abbastanza semplici; i muffin sono buoni comunque, anche se la ricetta non è troppo complicata o elaborata, ma sicuramente ne sperimenterò alte migliaia di varianti.

Grazie Francy, e grazie Mtc come sempre!

:*






30 commenti:

  1. se tu sapessi quanto amo New York e quanto il Cheddar...beh....allora capiresti perchè comprerò il libro a cui ti sei ispirata e soprattutto perchè sto avendo un'acquolina senza sosta!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, grazie cara Flavia!
      NY lascia sempre il segno!
      Spero ti piaccia il libro, e ti consiglio di comprare anche il primo ("Innamorarsi a Notting Hill"), così se ti capita di fare un viaggetto di circa 12h (chissà per dove), sai cosa leggere ;)
      :*

      Elimina
  2. No, grazie a te!!!!!!! Adoro New York, sarà la mia prossima meta in terra americana e allora voglio assolutamente leggere questo libro.
    Grazie anche per questi american muffins -finalmente. Pensavo di recente: com'è che nessuno fa i muffins col cheddar?? :-) e invece eccoti qua, con questi perfetti e deliziosi muffins.
    Dove lo trovi il cheddar che io qui non riesco?
    Comunque sia, ottimo tutto, dal bacon all'aggiunta di paprika e curcuma, due delle mie spezie preferite che uso spessissimo.
    Se riesco a trovare il cheddar questi saranno la mia prossima merenda. Grazie infinite!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello! Sono contenta che senza saperlo ti ho suggerito un libro che potrà esserti molto utile!
      Il cheddar lo puoi trovare nei negozi di alimentari più forniti, oppure io lo trovo al Carrefour nel banco frigo, ma in quelli più grossi tipo nel centro commerciale.
      Sono contenta che andrai a NY, goditela!
      :*

      Elimina
  3. Alla parola cheddar io "ero già tua"!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah graze Fabiana, son contenta ti siano piaciuti!
      :*

      Elimina
  4. Che golosità, Chiara! Dopo la scelta "minimalista" su quelli dolci, con la versione salata ci hai stesi tutti con un insieme di sapori eccezionale. Sfido chiunque a non amare un muffin così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, grazie Giulia!
      Beh, diciamo che ora più che mai è chiaro che preferisco il salato al dolce!
      :*

      Elimina
  5. Mi hai fatto venire l'acquolina al solo pensiero di leggere questo golosissimo libro..figuriamoci ad assaggiare queste prelibatezze made in USA :-) complimenti Chiara e felice serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu!
      Spero di aver portato un po' di NY nella tua serata!
      A presto :* :* ^_^

      Elimina
  6. Non sono una fan del Cheddar, ma di NY e delle storie d'amore ovviamente si. Non vedo l'ora di ripartire. Per il momento mi accontento di ricordarla attraverso te. Un salutone. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pat, spero che tu riparta presto!

      :*


      Elimina
  7. La prima parola che mi viene in mente è: SLURP!!! Mi piace l'accostamento cheddar/bacon/paprika, ricettina da provare :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rossella, fammi sapere cosa ne pensi se la provi!
      :*

      Elimina
  8. Che buoniiiiiiii!!!! Buoni e graziosi come te!
    La ricetta da la sensazione di leggerezza!
    Brava Chiara!!!

    Cristina...per Incanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Cristina, sei molto gentile!
      :*

      Elimina
  9. Confesso: ho letto Innamorarsi a Notting Hill, due estati fa. Assieme a Una cupcakes con Mr Darcy, Cioccolata per due e Un diamante da Tiffany. E credo che ci ricascherò, prima o poi, perchè vado a cicli e queste letture sono come le sedute di defaticamento in palestra: mi sgombrano la mente dalle tossine, mettiamola così. E Notting Hill è da sempre uno dei miei posti del cuore. Un po' meno lo è il Cheddar, perchè non riesco a farmelo piacere, con tutta che amo la cucina britannica tanto quanto la nostra: unica eccezione, negli impasti. Pani, scones, muffins sono "la morte sua", secondo me e le spezie che hai scelto sono un accompagnamento meno banale del "solito" pepe, capaci di dare una sferzata di sapore a questo ingrediente. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale.
      Anche io amo questi libri. Penso che li leggerò tutti, prima o poi.
      Ti ringrazio dei complimenti: le spezie le avevo proprio aggiunte per dare un tocco in più, e fare la differenza.
      :*

      Elimina
  10. Ma grande Chiara!!! :-D
    In uno di questi muffin ci affonderei i denti subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Mapi, potessi te ne porterei un po' volentieri!
      :*

      Elimina
  11. Bravissima Chiara!! Tra l'altro:ho visto "Hooters" (come non vederlo? Era pure in rosso eheheh) e mi sono tornate in mente le mie innumerevoli mangiate di ali di pollo fritte assolutamente divine!!.Non era N.Y.,ma Miami,ma fa lo stesso..;-)
    Stupendi i tuoi muffins!!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hooters non delude mai!
      Grazie per i complimenti.
      :*

      Elimina
  12. ottimo abbinamento, e brava anche a scegliere il libro!
    ma soprattutto i tuoi muffidn.... hhhhhhhhhhhhhhhhhm! me li mangerei tutti, se potessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara Gaia!
      Sicuramente puoi replicare la mia ricetta con una farina gluten free.
      :*

      Elimina
  13. Un libro in cui vengono menzionati posti dove mangiare a New York andrebbe letto anche solo per quello!
    Ecco, io la prima volta l'ho visitata ed un po' vissuta, la seconda l'ho vissuta. Probabilmente la città più incredibile che ci sia!
    E come non amare il cheddar? Io lo adoro e quando lo trovo, lo prendo sempre.
    Bellissimi muffins.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Fabio.
      Anche a me è piaciuta molto e vorrei tanto tornarci.

      :) :)

      Elimina
  14. Bravissima Chiara, originale e saporita proposta, cheddar e bacon in dei muffin, una vera genialata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Mari. Un bacione e a rpresto!
      :*

      Elimina
  15. Ottimo il cheddar, ottima la curcuma e la paprika, sono ottime ovunque le si metta!
    Bravissima Chiaretta, ti sei fatta ispirare ottimamente

    RispondiElimina